PRATICA – Interpretazione simultanea

Interpretazione simultanea

L’interpretazione simultanea, anche erroneamente conosciuta come traduzione simultanea implica la traduzione immediata di ciò che viene detto da una lingua all’altra, mentre l’oratore pronuncia il proprio intervento o discorso.
Questo tipo di interpretariato è normalmente utilizzato nelle riunioni e congressi internazionali per permettere alle persone di lingue diverse per seguire i lavori nella propria lingua madre.
La traduzione simultanea è di solito eseguita da 2 interpreti seduti in una cabina insonorizzata, i quali ascoltano il discorso attraverso auricolari e traducono simultaneamente. Gli interpreti sono due (e devono sempre essere due) perché si tratta di un’attività particolarmente faticosa e stressante, che comporta un notevolissimo carico cognitivo. Pertanto, ogni 20-30 minuti, gli interpreti si alternano per non perdere la concentrazione e non compromettere la qualità del lavoro. Ognuno dispone di una propria console, una propria cuffia e un proprio microfono.
La traduzione può essere ascoltata dall’uditorio o dal pubblico tramite ricevitori con cuffie. A ogni lingua, corrisponde un canale sul ricevitore. Ogni persona dell’uditorio può scegliere il canale che preferisce.

C’è un piccolo spazio tra le parole di chi parla e di quelle dell’interprete chiamato “décalage“.
Pur cercando di seguire con accuratezza il ritmo dell’oratore, l’interprete cercherà di offrire una traduzione scorrevole, priva di pause e cambi di velocità, anche per non usare un tono piatto e meccanico, che sarebbe noioso per gli ascoltatori.
Nell’interpretazione simultanea, gli aspetti più complessi sono i giochi di parole, le frasi idiomatiche e i modi di dire, che sono a volte intraducibili. A questo si aggiunge un ulteriore complessità, rappresentato dal gergo specialistico.

Gli oratori preferiti dagli interpreti sono quelli che forniscono, con congruo anticipo, ovvero 5-6 giorni di anticipo, i riassunti delle presentazioni che effettueranno, corredate dalle diapositive, anche in bozza. La cosa importante è che gli interpreti:

  • possano capire il più possibile di cosa si parla;
  • conoscano il significato delle sigle da utilizzare;
  • abbiano il tempo di predisporre un breve glossario, specie se il linguaggio utilizzato è molto tecnico.

Se vuoi ulteriori informazioni

Contattami

Paolo CAPPELLI
Interprete e traduttore
Italiano - Inglese - Spagnolo

+39 (339) 331-5178
+1 (202) 876-5079
mail@paolocappelli.net

Astenersi cortesemente dall'invio di Curriculum Vitae

WeTranslate.xyz, LLC è una società registrata negli Stati Uniti d'America con sede presso

3422 Old Capitol Trail, PMB# 995

Wilmington, DE 19808